Home / Mercato Immobiliare / Io Compro Casa / Mercato immobiliare del lusso in crescita

Mercato immobiliare del lusso in crescita

guida-fare-trading-sul-forexPer l’agenzia di rating Fitch i prezzi delle case in Italia scenderanno ancora nei prossimi anni. I dati considerano un rallentamento del mercato immobiliare con prezzi più bassi del 20% nel periodo 2014-2015. I prezzi non si abbassano però in modo proporzionale in tutta Italia, ma ci sono molte differenze per quanto concerne l’area di riferimento. In alcune aree il calo è alto, mentre in altre i prezzi non si abbassano o addirittura aumentano.

Il mercato immobiliare in Italia rimane quindi piatto e le difficoltà dello sviluppo delle compravendite sono alimentate dalla Tasi, che è ancora poco compresa dagli italiani, e dalle ancora poche possibilità di accedere al credito per comprare una casa.

GUIDA FOREX PER PRINCIPIANTI

www.doveinvestire.com

Scarica la guida tua guida gratuita al trading e agli investimenti online.
Scarica l'ebook ed inizia a fare trading con successo!

In questa situazione di mercato immobiliare un po’ bloccato, i risultati migliori e in controtendenza sono mostrati dalle compravendite di case di qualità e di lusso. Gli investitori e le persone più facoltose che possono comprare questo tipo di case non esitano a spendere e soprattutto in città come Roma e Milano il mercato non ha particolari problemi. I prezzi delle abitazioni di lusso sono scesi nello scorso anno e questo ha probabilmente attratto maggiormente gli investitori, con l’aumento di quelli stranieri anche se ancora non si può parlare di un nuovo interesse da parte di questi per il mercato immobiliare di lusso italiano.

Le compravendite in ambito residenziale sono comunque in fase di stallo, mentre i prezzi più bassi che hanno riguardato le case di lusso hanno portato le persone capaci di esborsi in denaro di un certo livello a investire e a comprare.

Continua la lettura dell’articolo su Io Compro Casa

Ti potrebbe interessare:

Cosa è cambiato nella domanda dei mutui

Ad un graduale ribasso del differenziale è corrisposto, nell’ultimo periodo una graduale ripresa della domanda ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.