Home / Mercato Immobiliare / Io Compro Casa / Ancora in difficoltà il mercato immobiliare

Ancora in difficoltà il mercato immobiliare

calo-delle-compravenditeIl mercato immobiliare continua ad avere difficoltà a riprendersi e quello delle seconde case mostra ancora un abbassamento dei prezzi. Potersi permettere una seconda casa è sempre più difficile anche per la tassazione che comprende diverse voci di spesa a volte difficili da sostenere. Il calo dei prezzi delle seconde case è stato mostrato dall’ufficio studi di immobiliare.it nel confronto tra il primo trimestre del 2014 e lo stesso periodo dello scorso anno.

GUIDA FOREX PER PRINCIPIANTI

www.doveinvestire.com

Scarica la guida tua guida gratuita al trading e agli investimenti online.
Scarica l'ebook ed inizia a fare trading con successo!

I prezzi delle seconde case sono diminuiti del 2,5 in Italia. Il dato è basato su tutta la nazione, mentre un approfondimento su alcune zone mostra cali ancora più alti in specifiche aree. Al sud si sono avuti i cali di prezzo più alti. In Calabria e Campania i prezzi delle seconde case sono diminuiti del 7%. In Sicilia e Sardegna del 5% e in Puglia 4%. Stiamo parlando di posti di vacanza, di mare e di cultura, ma che probabilmente risentono della crisi economica e della difficoltà di mantenere le seconde case, da una parte, e di comprarne una, dall’altra.

In Toscana e Liguria i prezzi delle seconde case sono diminuiti meno che in altre regioni. La media in queste regioni è più bassa di quella italiana. I prezzi sono stabili invece in luoghi come Capri e Forte dei Marmi che godono di turisti con maggiori possibilità economiche.

In aumento anche i tempi di vendita delle seconde case. Questi elementi mostrano come l’acquisto della seconda casa per investimento non è più considerato utile anche per la tassazione cui si va incontro.

Continua la lettura dell’articolo su Io Compro Casa

Ti potrebbe interessare:

Cosa è cambiato nella domanda dei mutui

Ad un graduale ribasso del differenziale è corrisposto, nell’ultimo periodo una graduale ripresa della domanda ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.