Home / Internet / Guadagnare con Adsense / Usare il targeting per il posizionamento in tempo per le Feste di Natale.

Usare il targeting per il posizionamento in tempo per le Feste di Natale.

Alcune statistiche mostrano come in alcuni settori merceologici il 50% del fatturato avvenga a ridosso delle Feste di Natale. Non mi riferisco a prodotti e servizi specifici per quel periodo dell’anno ma a settori come quello dell’abbigliamento, delle calzature, dei giochi e, anche per tutto quello che è tecnologia, il mese di Dicembre rappresenta il momento di picco delle vendite.

Questo lo sanno bene i negozianti, i direttori degli ipermercati ma anche le ditte produttrici. E’ per questa ragione che indirizzano i propri investimenti pubblicitari proprio nel tardo autunno in modo da sfruttare la forte domanda dei consumatori. In Italia per il momento la fetta più grossa del mercato pubblicitario è appannaggio della televisione ma in questi ultimi anni le cose stanno cambiando rapidamente. Gli spettatori televisivi diminuiscono e sono sempre di più le persone che cercano informazione, contenuti, video e altre cose in rete bypassando quelli che erano i canali tradizionali.

In un momento di grande crisi europea in generale e italiana in particolare, sembra che gli investimenti pubblicitari su internet siano comunque in crescita. I brand più importanti poi attuano già da tempo una strategia multipiattaforma integrando i messaggi pubblicitari televisivi e della carta stampata con banner inseriti nei vari siti attraverso le campagne AdWords.

In questo contesto gli inserzionisti, oltre al classico strumento delle parole chiave, posizionano i loro annunci anche in base al sito ospitante. Se avete un blog che parla di viaggi ci può essere una compagnia che organizza crociere che è interessata a mettere annunci nel vostro sito a prescindere dal contenuto della singola pagina.

Questo si chiama targeting per il posizionamento e permette di ottenere dei guadagni in genere superiori rispetto ai normali annunci. E’ lo stesso Blog Inside Adsense a consigliare i publisher a utilizzare questo strumento per rendere maggiormente visibile il proprio blog. Si può essere scelti come target anche senza effettuare queste semplici operazioni ma, se si impostano i nostri annunci, si ottiene certamente più visibilità e quindi aumentano le nostre chance di essere scelti da qualche azienda.

Ciascun sito può essere scelto da un inserzionista come targeting in due modi:

  1. Posizionamento automaticamente creato dal sistema: se gli inserzionisti scelgono un sito per questo targeting gli annunci possono essere pubblicati in qualsiasi parte del sito
  2. Posizionamento definito dal publisher: attraverso i canali personalizzati è possibile rendere disponibili dei singoli annunci in base alla posizione. Quando un inserzionista per esempio sceglie come targeting solo l’unità pubblicitaria subito sotto il titolo il titolo del post, i suoi annunci saranno visibili solo lì.

E’ importante rendere disponibili per il targeting per il posizionamento tutte le unità pubblicitarie del nostro sito. Con la nuova interfaccia Adsense, nel momento in cui create un annuncio, vi sarà chiesto se renderlo immediatamente disponibile per il targeting. Se non lo avete fatto, andate su I miei annunci > Contenuti > Canali personalizzati. Nel caso in cui non abbiate creato dei canali personalizzati, è meglio che lo facciate andando su Nuovo canale personalizzato, selezionando uno degli annunci visualizzati nella finestra e dandogli un nome di identificazione.

Quando i canali saranno pronti si può cliccare su uno di questi per mettere la spunta a Mostra questo canale personalizzato agli inserzionisti e riempiendo il modulo specificando la posizione dell’annuncio, il suo formato e in quali pagine viene visualizzato.

 

canali-personalizzati

E’ importante ricordare che i formati più appetiti dagli inserzionisti sono quelli del rettangolo grande del rettangolo medio e del leaderboard. Se volete visualizzare quali inserzionisti vi hanno già scelto come targeting, andate su Consulta e blocca annunci > Autorizzati. Vedrete i banner di coloro che hanno selezionato i vostri siti. Se uno di loro non vi piace, potete sempre bloccarlo andando su Modifica sotto Autorizzato e selezionando Blocca adesso o Blocca gli annunci dell’account di questo inserzionista.

Se siete curiosi di visualizzare che rendimento hanno avuto questo tipo di annunci andate su Rapporti sul rendimento > Tipi di targeting. Saranno visualizzate le entrate in relazione a Contestuale, Posizionamento e Basato sugli interessi. Ci saranno dati per Visualizzazioni di pagina, Clic, CTR pagina, CPC, RPM pagina e Stima entrate. I dati più interessanti riguardano il CPC cioè il ricavo medio per ogni clic e l’RPM pagina vale a dire le entrate ogni mille pagine viste. Ricordo che la pubblicità basata sugli interessi mostra gli annunci più pertinenti non tanto in relazione ai contenuti della pagina quanto ai cookie presenti nel browser che derivano dalla sua cronologia cioè dalle pagine che il navigatore ha aperto in precedenza.

E’ importante anche inserire nel sito il banner DoubleClick AdPlanner per mostrare agli investitori pubblicitari tutti i dati del nostro sito. In questo contesto è ovviamente necessario registrarsi preventivamente a DobleClick AdPlanner usando l’account Adsense.


© pubblicato da ernesto per Guadagnare con Adsense, 2011. Puoi riproporre i contenuti di questo articolo solo parzialmente e solo inserendo un link attivo al post originale.
Permalink |
Nessun commento |
Condividi su
Facebook
OKNotizie
Diggita
Digg
Reddit
del.icio.us

Etichette: ,


Continua la lettura dell’articolo su Guadagnare con Adsense

Ti potrebbe interessare:

Iniziare a capire il forex prima di investire denaro

Trovare gli orari forex giusti è necessario per chi vuole ottenere successo. Il forex in ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.