Home / Economia / Tuttogratis Economia / Prezzi benzina a breve si raggiungerà i 2 euro al litro

Prezzi benzina a breve si raggiungerà i 2 euro al litro

I prezzi della benzina non si fermano nel loro aumento che ormai sembra essere inarrestabile.

Il carburante punta ai 2 euro e per il Codacons ce n’è abbastanza perché il ministro Passera convochi le associazioni che rappresentano le compagnie petrolifere, quelle dei gestori degli impianti di distribuzione e le associazioni dei consumatori per stabilire il da farsi. L’incremento è stato soggetto ad un’altra percentuale del 25,8%, una situazione che diventa intollerabile soprattutto per le famiglie e per l’agricoltura.

Al centro si raggiunge quasi la soglia limite di 2 euro a litro per la benzina che ha registrato un aumento dei carburanti pari a 7 cent per la benzina e 4 cent per il diesel con punte di aumenti generate da Eni. La media nazionale resta ancora assestata su 1,83 euro a litro ma gli ultimi rincari segnalano la tendenza all’aumento su tutto il territorio nazionale.

Le ultime novità arrivano dopo una traballante seduta di inizio settimana in ambito borsistico che trascina verso l’alto anche i prezzi dei carburanti: Shell, secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana arriva a segnare per la benzina 1,825 euro mentre il diesel tocca la vetta storica di 1,765 euro per litro con un rincaro di circa 0,6 centesimi.

Il prezzo della benzina ha superato il costo dei generi alimentari di prima necessità, come il latte, la pasta o le uova. La Cia-Confederazione italiana agricoltori ha fatto notare come, in una situazione incontrollabile come questa, ci sia anche il pericolo che il prezzo della benzina possa trascinare anche quello dei generi alimentari.

Non dobbiamo dimenticare ad esempio che i prezzi dei trasporti incidono sul costo di frutta e verdura, per la maggior parte trasportate su gomma.

L’Adoc ha fatto notare che in Italia la benzina costa più che in tutti gli altri Paesi europei. Gli Italiani sono costretti a spendere il 12% in più, che si traduce in una spesa annuale di 350 euro.

GUIDA FOREX PER PRINCIPIANTI

www.doveinvestire.com

Scarica la guida tua guida gratuita al trading e agli investimenti online.
Scarica l'ebook ed inizia a fare trading con successo!

In Italia i prezzi più alti d’Europa

La benzina in Italia è la più cara d’Europa e a stabilirlo è l’European Commission’s Oil Bulletin, la lista di tutti i paesi dell’unione e dei relativi prezzi sui carburanti. Ma non basta infatti Italia ed Inghilterra sono i paesi nei quali si pagano più tasse sul carburante che vanno ad assestarsi in Gran Bretagna al 60% e in Italia al 59% sul prezzo totale della benzina.

A pagare invece meno di tutti sono i lussemburghesi e i ciprioti che rispettivamente hanno prezzi pari a 1,37 euro per litro e 1,28 con una tassazione del 47% e del 43% soltanto. Questi dati sono ovviamente stati causa di indignazione e malumore soprattutto in Inghilterra quando i cittadini hanno scoperto di essere quelli maggiormente tartassati dalle tasse sul carburante oltre che dal prezzo elevato.

Lì come qui in Italia del resto ci si augura che chi di dovere riesca a trovare la soluzione per ridurre questi livelli di prezzo e di tassazione per adeguarli almeno parzialmente a quella che è la media europea visto anche il periodo di crisi che imperversa sui nostri paesi, cosa che darebbe anche un contentino ai cittadini che almeno in quel campo vedrebbero fortificati i loro interessi.

Si registrano ancora rincari

I prezzi della benzina stanno ancora aumentando. Per Eni si sono registrati dei rincari che hanno spinto i prezzi del carburante in alto. In particolare i rialzi relativi ad Eni sono stati di 0,8 centesimi al litro per la verde e di 0,6 centesimi per il diesel. Aumenti ci sono stati anche per i differenti distributori, Q8, Esso e TotalErg. Si può affermare che in generale la media nazionale corrisponde a più di 1,8 euro al litro per la benzina, che supera anche l’1,9 al Centro, e a 1,74 per il diesel, il quale arriva anche a più di 1,77 al Sud.

Continua la lettura dell’articolo su Tuttogratis Economia

Ti potrebbe interessare:

Prezzi dei carburanti ancora in calo

Prezzi dei carburanti ancora in calo sulla rete di distribuzione nazionale, con nuovi ribassi nell'ordine di un centesimo nel quadro di quotazioni dei prodotti petroliferi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.