Home / Economia / Tuttogratis Economia / Ecoincentivi per l’acquisto di auto ecologiche

Ecoincentivi per l’acquisto di auto ecologiche

Ecoincentivi per l’acquisto di auto Rinnovati anche per il 2013 gli ecoincentivi per l’acquisto di auto ecologiche: il bonus è disponibile dal 14 marzo ed avrà un valore massimo di 5mila euro, da utilizzare per vetture a gas, Gpl e metano, elettriche e ibride con emissioni di anidride carbonica fino a 120 g/km. La somma verrà suddivisa tra Stato e casa automobilistica titolare della vettura acquistata, ma dato che il tetto di spesa massimo previsto non è elevato sarà meglio agire in tempo per evitare di rimanere a bocca asciutta. Vediamo come fare.

Lo Stato italiano ha previsto un monte totale di circa 120 milioni di euro per gli incentivi a favore delle auto ecologiche, da spalmare però nel triennio che va dal 2013 al 2015. Questo significa che la somma per ogni singolo anno non sarà poi così elevata (in rapporto alla domanda, ovviamente). Il programma di finanziamento per i prossimi tre anni prevede 40 milioni di euro per il 2013, 45 milioni di euro per il 2014 e per il 2015. Come verranno gestiti in concreto questi fondi per i bonus? Attraverso un meccanismo che assegna maggiori contributi quanto minori sono le emissioni della vettura da acquistare.

GUIDA FOREX PER PRINCIPIANTI

www.doveinvestire.com

Scarica la guida tua guida gratuita al trading e agli investimenti online.
Scarica l'ebook ed inizia a fare trading con successo!

Ciò significa che le vetture a gpl e metano, che sono poi quelle che raccolgono ad oggi una maggiore fetta di mercato, godranno di incentivi minori rispetto alle vetture elettriche o ibride, che possono garantire un superiore abbattimento delle emissioni. Un modo anche per aprire il mercato italiano a soluzioni diverse e più innovative, che però penalizza nei fatti chi deve comprare. Nella pratica di acquisto gli incentivi saranno così distribuiti:
Auto elettriche: un contributo del 20% del prezzo di acquisto, per un massimo di 5mila euro. Nel il 2015 la cifra sarà del 15% per un massimo di 3.500 euro.
Vetture ibride: un contributo del 20% del prezzo di acquisto per un massimo di 4mila euro. Nel 2015 la cifra sarà del 15% per un massimo di 3mila euro.
Vetture a gpl e metano: un contributo del 20% del prezzo di acquisto per un massimo di 2mila euro. Nel 2015 la cifra sarà del 15% per un massimo di 1.800 euro.

Una precisazione importante: sui 40 milioni di euro previsti per il 2013, solo 4,5 milioni saranno messi a disposizione dei privati cittadini, perché la misura dei bonus è stata pensata soprattutto per le aziende. Questo riduce ulteriormente le possibilità di ottenere gli incentivi da parte di acquirenti privati che, però, non saranno obbligati a rottamare una vettura per accedere al bonus, cosa che invece dovranno fare aziende e gestori di servizi di trasporto. Non resta che tenere gli occhi aperti e farsi avanti non appena verranno pubblicizzate le vetture con ecoincentivo, per non farsi sfuggire l’occasione.

Continua la lettura dell’articolo su Tuttogratis Economia


Scarica gli ebook sul trading gratuiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.