Home / Economia / Solofinanza.it / Investire in ETF. Cosa sapere e come farlo

Investire in ETF. Cosa sapere e come farlo

Prima di entrare nel vivo del discorso, è utile sottolineare che, quando si parla di ETF si intende una categoria speciale di fondi che, solitamente, sono a gestione passiva e che sono stati pensati per permettere anche a chi non ha grosse somme da investire di differenziare i propri investimenti, a costi ridotti.

Questo è, quindi, uno strumento molto interessante per chi desidera investire ma, come sempre accade quando si parla di argomenti così delicati, si deve capire a fondo di cosa si tratta e come gestire il tutto.

Il funzionamento degli ETF potrebbe, in alcuni casi, non essere molto facile eppure sono uno strumento di risparmio molto amato anche se, a dire il vero, non sempre il più conveniente in assoluto.

Come sottolineato, gli ETF sono dei fondi a gestione passiva che riprendono l’andamento di un certo indice che può essere, ad esempio, il Mib30. In questo caso gli ETF permettono di avere una replica di quello che è l’andamento proprio del suddetto indice e per questo motivo, acquistarli significa comprare una quota di un fondo che andrà esattamente come l’indice di riferimento.

Perché, quindi, questi strumenti sono interessanti e in quali casi si possono prendere in considerazione? Il piccolo investitore può avere numerosi vantaggi dall’investire in questi fondi. Ad esempio, si può avere un investimento differenziato come se si stesse giocando in Borsa ma senza dover comprare e vendere in continuazione e senza dover stare sempre dietro alla gestione del tutto. Inoltre, diventa possibile investire anche su mercati che, se non si hanno grossi capitali, solitamente sono preclusi. Si deve anche sottolineare che gli ETF hanno costi di gestione decisamente bassi e sostenibili e questo è un altro grande vantaggio che, soprattutto chi non ha grandi somme da investire, deve prendere in considerazione.

Gli ETF si acquistano sul mercato ETFPlus al quale possono accedere solo degli operatori registrati a cui, quindi, ci si deve rivolgere. Ci si deve, quindi, rivolgere a una banca con deposito titoli o a un broker.

Sino a questo momento abbiamo parlato degli ETF a gestione passiva, ma ora ci sono anche quelli a gestione attiva, anche se sono qualcosa di estremamente diverso da quello che abbiamo detto sino a ora. A dire il vero, non si può parlare di gestione attiva in toto, ma si deve fare molta attenzione e sottolineare che in questo caso si replica l’andamento di un indice, come prima, ma si aggiungono anche delle variabili terze come, ad esempio, la capitalizzazione in Borsa delle società e altri aspetti.

Alla luce di quanto detto, investire in ETF conviene o meno?

Questa domanda è lecita e lo è anche quella inerente alla scelta della versione attiva o passiva. In questo caso, quindi, è utile seguire i consigli degli esperti che sapranno illustrare, per filo e per segno, quali sono i vantaggi, gli svantaggi e tutto ciò che concerne la prima e la seconda tipologia.

Solo in questo modo, quindi, analizzando da vicino il proprio profilo e l’entità dell’eventuale investimento, si potrà scegliere la soluzioni giusta. Un esperto che opera in questo settore, infatti, è in grado di dare tutti i consigli necessari per non incorrere in rischi di alcun tipo. Come detto in precedenza, gli ETF sono un ottimo strumento, proprio perché sono anche alla portata anche di coloro i quali non hanno somme importanti da investire. Proprio in questi casi che si deve fare in assoluto più attenzione, poiché perdere tutto senza avere un ritorno economico potrebbe essere effettivamente molto deleterio per la situazione finanziaria del soggetto stesso.

Continua la lettura dell’articolo su Solofinanza.it

Ti potrebbe interessare:

Come investire in oro. Differenze tra oro fisico e oro finanziario

Per investire in oro si può scegliere in fisico e cartaceo. Lingotti, placchette, monete, medaglioni ecc... per quanto riguarda l'oro fisico, Futures, fondi, ETF ecc... per quanto riguarda l'oro finanziario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.