Home / Economia / Investimenti Sicuri Info / Calano i mutui variabili

Calano i mutui variabili

L’Euribor, il tasso d’interesse di riferimento per i mutui a tasso variabile, sta calando da tre mesi a questa parte. Ora è al 1,041% – a gennaio il dato era di 1,343%. Si tratta di una flessione del 22,5% in un mese e mezzo.

Aumenti e decrementi di questo tasso incidono pesantemente sul nostro mutuo a tasso variabile. Cosa vuol dire? Che se l’Euribor scende, il nostro mutuo scende d’importo. A patto di averlo stipulato prima dell’inizio di questa tendenza.

Diciamo che abbiamo sottoscritto un mutuo a tasso variabile a settembre del 2011, quando l’Euribor non era in una fase calante, oggi la nostra rata è più bassa. Ma se pensiamo di andare in banca e, forti di questa notizia, chiedere un mutuo a tasso variabile, facciamo un affare?

GUIDA FOREX PER PRINCIPIANTI

www.doveinvestire.com

Scarica la guida tua guida gratuita al trading e agli investimenti online.
Scarica l'ebook ed inizia a fare trading con successo!

La risposta è no. Almeno per due motivi. Il primo è che, con molta probabilità, la banca ci negherà il finanziamento – in questo momento stanno aumentando le richieste di garanzie. Secondo, la banca è già corsa ai ripari. Questo significa che ha già ritoccato il suo spread. Cosa significa? Che essa ha ritoccato la sua commissione e che si riversa per sé un corrispettivo più alto.

Continua la lettura dell’articolo su Investimenti Sicuri Info

Ti potrebbe interessare:

Le nuove offerta di mutui

L’offerta di mutui proposta da Deutsche Bank permette di soddisfare ogni necessità, anche grazie al ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.