Home / Economia / Blogosfere Economia / Cala l’indice del benessere finanziario

Cala l’indice del benessere finanziario

situazione-finanziaria.jpg

Cala l’indice del benessere finanziario Ing-Direct. Secondo le rivelazioni dell’Osservatorio, il valore è pari a 47,5 contro il 49 della scorsa estate. Il rilevamento Eurisko ha preso in esame sei dimensioni della finanza personale, per la prima volta valutate in modo congiunto: risparmio, debito a breve termine, debito a lungo termine, reddito, asset e investimenti, bollette e pagamenti.

GUIDA FOREX PER PRINCIPIANTI

www.doveinvestire.com

Scarica la guida tua guida gratuita al trading e agli investimenti online.
Scarica l'ebook ed inizia a fare trading con successo!

La percezione di minor benessere e sicurezza arriva proprio dal debito a breve termine, vale a dire dai prestiti e dai mutui, con un indice pari al 44,8. In calo anche l’indice che riguarda la carta di credito.

L’Italia, come al solito, si spacca. Al Nordovest gli adulti tra i 45 e i 55 anni sono quelli meno preoccupati. Riscontriamo un 49,2 stabile rispetto all’estate scorsa; al Sud e nelle Isole, invece, scendiamo a 45 punti, contro i 48,7 dell’estate.

La fascia che risente di più della crisi e dell’incertezza è quella tra i 34 e i 45 anni. Indice pari a 46.2, in calo dal 49.8 dell’estate.

Continua la lettura dell’articolo su Blogosfere Economia

Ti potrebbe interessare:

Risparmiare il 20% sulla spesa annuale

Dieci consigli, dieci piccoli cambi di abitudini, per realizzare un elevato risparmio a fine mese ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.