Categoria | BenessereVillage.it

Una droga chiamata “Carboidrati”

Brokers Consigliati

Rendimenti fino all'89%

Segnali di Trading Gratis


Deposito minimo 100$

Trade minimo 10$


dipendenza-carboidratiSe i carboidrati sono la tua più grande tentazione e non riesci proprio a farne a meno, anzi ne hai un bisogno disperato, probabilmente soffri di una vera e propria dipendenza, nota in gergo medico-alimentare come craving da carboidrati.

Come già saprai la dieta mediterranea prevede un apporto calorico giornaliero di carboidrati variabile tra il 55-60%, con un consumo di carboidrati semplici non superiore al 10% dell’energia giornaliera totale. Pertanto considerando il fabbisogno giornaliero tipico di un adulto mediamente sedentario, parliamo di circa 2000 kilocalorie al giorno, è necessario ingerire almeno 300 grammi di carboidrati al dì. Inoltre tenendo conto che i carboidrati forniscono l’energia di cui il nostro corpo necessita per affrontare tutte le attività quotidiane, è importante fare in modo che questi non manchino mai nella tua dieta.

Infatti, i problemi in termini di linea e salute sorgono nel momento in cui il normale bisogno di carboidrati si trasforma in una necessità impellente e irrefrenabile tipica di chi ha una dipendenza da carboidrati, che fortunatamente può essere ridotta attraverso l’uso di integratori.

Se vuoi conoscere meglio il cosiddetto craving da carboidrati, leggi quanto segue.

CHE COS’È IL CRAVING DA CARBOIDRATI?

Si tratta di una vera e propria dipendenza, cioè una ricerca continua e compulsiva di tutti gli alimenti ricchi di carboidrati per via del loro potere saziante in grado di placare il senso di fame e gratificare al tempo stesso anche mente e anima, generando una forte sensazione di euforia e piacere. Ciò accade perché i carboidrati contribuiscono alla produzione indiretta di alcuni neurotrasmettitori del piacere come la serotonina e le beta-endorfine che, appunto, risvegliando nell’organismo piacevoli sensazioni di benessere fanno bene all’umore. Di conseguenza, dopo essere stati assorbiti e consumati dal nostro corpo per produrre energia, i carboidrati generano un senso di vuoto non solo fisico ma anche interiore, così in tanti spinti dall’irrefrenabile desiderio di sentirsi di nuovo appagati non resistono all’impulso di colmare velocemente questo vuoto mangiando altri carboidrati. È quindi evidente che il desiderio pressante di carboidrati, che tende generalmente ad accentuarsi nella seconda parte della giornata, abbia in realtà un’origine profonda, quasi depressiva, che non può certamente essere ricercata nella semplice mancanza di volontà del soggetto che ne soffre.

Continua la lettura dell’articolo su BenessereVillage.it

   

Tags: , ,


Risk Disclosure:
Questo blog non ha alcuna responsabilita' per perdite o danni dovute all'inattendibilita' delle informazioni contenute sul sito tra cui dati, quotazioni, classifiche e indicazioni di compra vendita. Cercate di informarvi bene sui rischi e sui costi associati al trading nei mercati finanziari, essendo una delle forme di investimento piu' rischiosa. Le informazioni contenute sul sito non sono necessariamente aggiornate e precise. Detto cio' il blog non si assume alcuna responsabilita' per le perdite commerciali di qualunque tipo risultate da queste informazioni. Il lettore deve essere al corrente che in qualsiasi attivita' di investimento e di trading il capitale può essere a rischio.

Leave a Reply

activtrades

Guarda e Guadagna con 24Option

video-opzioni-binarieIscriviti alle sedute gratuite di live trading e scopri come investire online nei mercati.
Guarda i video formativi gratuiti e scopri come ottimizzare i guadagni e gestire il rischio. video-opzioni-binarie